Trasparenza sui prelievi dal Lago di Bracciano: dal 22 marzo online i dati del misuratore

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Nei mesi scorsi l’Ente Parco, le istituzioni del Lago, i Comitati e le
Associazioni del territorio hanno richiesto alla Regione Lazio la possibilità di
installare un misuratore di portata dei prelievi d’acqua di Acea Ato 2 dal Lago
di Bracciano.
L’Ente Parco, incaricato dalla Regione delle attività di controllo, il
prossimo 22 marzo nel corso di un’assemblea pubblica presenterà alla
cittadinanza il nuovo misuratore installato nei mesi scorsi presso il Nuovo
Acquedotto di Bracciano in loc. Marmotta e che sarà fruibile online sul sito del
Parco, www.parcobracciano.it.

“E’ una vittoria dei cittadini, per l’ambiente, per il Lago – dichiarano il
Presidente Vittorio Lorenzetti e il Direttore Daniele Badaloni, i Sindaci di
Bracciano, Anguillara S. e Trevignano  R. e il Presidente del Consorzio di
Navigazione – Il primo passo concreto verso un nuovo sistema di gestione del
lago di Bracciano, condiviso e trasparente, come le sue acque”.

Prosegue quindi incessante l’azione di controllo dell’Ente che ha sempre
informato la cittadinanza dell’esito dei sopralluoghi effettuati a sorpresa
presso gli impianti di presa che hanno sempre confermato il blocco dei prelievi:
dal 22 marzo tutti potranno vedere in tempo reale l’esistenza e la portata di un
eventuale prelievo.
Questo importante risultato è stato possibile solo grazie al convinto e
tempestivo intervento del Presidente Zingaretti e degli Assessori competenti,
che hanno stanziato un apposito finanziamento incaricando il Parco del
Progetto. 
Un aggiornamento sulle condizioni dell’ecosistema lacustre e la
presentazione delle funzionalità e delle caratteristiche del misuratore
installato dal Parco saranno il tema dell’incontro pubblico organizzato
dall’Ente Parco in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua il prossimo 22
marzo dalle ore 17:00 presso Porte del Parco di Anguillara Sabazia (RM) (Via
della Mola Vecchia)  con la partecipazione dell’Assessore ai Lavori Pubblici e
Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio Mauro Alessandri di
Consiglieri Regionali e degli esperti del territorio.

Ad un anno e mezzo dallo stop del prelievo (13 settembre 2017), il lago di
Bracciano, trovandosi oggi a -146cm* ha recuperato circa 35cm e continuerà a
recuperare presumibilmente fino ad inizio giugno. Nel rispetto delle previsioni
degli esperti, ci vorrà ancora qualche anno prima che ritorni al suo livello di
equilibrio naturale, motivo per il quale le istituzioni del Lago ribadiscono con
forza l’importanza di mantenere lo stop ai prelievi finché tale livello non
verrà raggiunto.

Nel frattempo, a tutti i cittadini basterà un semplice click per rimanere
aggiornati in tempo reale.

*Il livello di “zero idrometrico” (163,04 slm), imposto dal Parco nel 2004,
è equivalente alla soglia dello sfioratore sul fiume Arrone, presso Castello
Vici (Anguillara Sabazia).

Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano