eco lago di Bracciano


Il lago di Bracciano non è una cisterna: le captazioni vanno sospese

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Livello sotto 1,30 metri rispetto allo zero idrometrico

Il lago di Bracciano non è una cisterna ma un ecosistema ricco di biodiversità che va tutelato. La situazione odierna, con un livello di meno un metro e 30 centimetri rispetto allo zero idrometrico, è notevolmente preoccupante, in particolare per la salvaguardia di flora e fauna lacustre. Evidente la sofferenza presso le Pantane di Trevignano e al molo di Bracciano. Malgrado ciò Acea non accenna a interrompere i prelievi, disattendendo quanto disposto all’epoca del rilascio della concessione al Comune di dall’Ufficio Speciale del Genio Civile per il Tevere e per l’Agro Romano il quale ha indicato la quota di 161, 90 metri s.l.m., come minimo raggiungibile. Questa quota è stata già ampiamente superata: allo stato attuale il livello e 16 centimetri sotto e ciò vuol dire milioni di metri cubi d’acqua. Tra le prescrizioni previste anche un meccanismo di blocco automatico delle captazioni al raggiungimento di tale quota. E’ evidente che Acea spa considera il lago non più come una riserva idrica di emergenza, come era nelle prescrizioni, bensì come una fonte di approvvigionamento routinaria. Ciò non è più tollerabile. Il Comitato per la Difesa del Bacino Lacuale Bracciano-Martignano ritiene assolutamente insufficiente il piano Acea presentato ai Comuni rivieraschi a seguito delle riunioni del tavolo tecnico convocato presso la Regione Lazio e chiede, come già fatto con nota del 14 aprile 2017, rimasta senza risposta, inviata alla Regione Lazio (Direzione Risorse Idriche e Difesa del Suolo - Mauro Lasagna, Assessore Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti Mauro Buschini e Direzione Ambiente E Sistemi Naturali - Vito Consoli), ai sindaci di Bracciano, Anguillara Sabazia Trevignano Romano, al Presidente Parco Bracciano-Martignano, Vittorio Lorenzetti, e al Presidente Consorzio Lago Bracciano, Renato Cozzella, di porre in essere quanto di loro competenza per la verifica dell’esistenza del meccanismo di blocco e per addivenire, a tutela del lago, ad una immediata sospensione delle captazioni.

15 / 05 / 2017

  • Fl3 Roma-Viterbo: bus sostitutivi per lavori dal 28 giugno al 3 luglio
  • Con la Parmigiana di Lago il ristorante Chalet del Lago vince il IV Concorso \´Il Lago in Tavola\´
  • Il Comitato Difesa Lago Bracciano presenta querela alla Procura del Tribunale di Civitavecchia
  • Lago di Bracciano: crisi locale ma crisi di sistema
  • Anguillara: Ristoranti in gara per il Concorso Gastronomico Il Lago in Tavola

  •  






    Visitate il Museo Contadino di Anguillara

    Ideato e fondato nel 1992 dall'Associazione Culturale Sabate il Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare Augusto Montori offre uno spaccato di vita di altri tempi. La ricca collezione è frutto delle donazioni degli anguillarini. L'ingresso è libero. Il Museo è in via Doria D'Eboli 2. Per informazioni associazionesabate@tiscali.it

    Bimbi: laboratori musicali Doppio Diesis

    Non hanno più di 10 anni ma con disinvoltura sono stati protagonisti di performance di successo suonando e intonando brani autoprodotti. Tutto grazie ai Laboratori di musica d'insieme dell'Associazione Doppio Diesis di Anguillara. Due gruppi dai 5 a 7 anni e dagli 8 ai 12 anni ogni giovedì suonano strumenti a barre, percussioni, cantano e inventano canzoni. Il laboratorio, tenuto dai maestri Francesca Lanz e Pierangela Ghezzo, è sempre aperto a nuove adesioni. Info: 370 1313328 - 339 5092711 - 335 5212947 - info.doppiodiesis@gmail.com.

    SOS Goletta dei Laghi

    Legambiente ha attivato da tempo il servizio Sos Goletta dei Laghi. Segnala sversamenti sospetti, strane condutture che scaricano in acqua. L'associazione assicura che farà approfondimenti sulla segnalazione facendola anche arrivare alle autorità competenti. Per segnalazioni Sos Goletta dei Laghi